Woolf: ecco il braccialetto che vibra a 150 metri dagli autovelox.

11 Ottobre 2016

di Sara Fabiani

E’ Woolf il nuovo braccialetto Blootooth che segnalerà in anticipo e risolverà i problemi legati alla velocità.
Woolf è un comune braccialetto di pelle da mettere al polso che avverte da 150 metri prima nelle 7.600 zone sensibili d’Italia.velox
Un braccialetto che avvisa in anticipo con una vibrazione della presenza di autovelox, attraversamenti vicino alle scuole e punti pericolosi.
Per permettere tutto questo, il braccialetto si serve della geolocalizzazione del telefono o di un dispositivo che si collega tramite Bluetooth e si serve del servizio SCDB leader nel mondo per mappare punti pericolosi e autovelox.
Un progetto italiano che ha raccolto più di 13mila dollari ed ha ancora qualche giorno per raggiungere l’obiettivo prefissato, 45 mila per cominciare a produrre in serie.
Ha un design semplice e sottile così da poterlo indossare facilmente sotto guanti e giacche.
Inoltre, il bracciale può essere ricaricato tramite cavo USB ed ha un autonomia di 15 giorni.
Un sistema volto a ridurre quindi, sia il rischio di multe salate, sia il diffondersi di più cautela.