Una necessità attuale

di Meri Lolini
Siamo in Europa e questa è la realtà con cui dobbiamo confrontarci in ogni istante e per tutte le condizioni sia economiche che monetarie.

E’necessario che il dialogo sia condotto in maniera competente e costruttiva per la crescita delle nostre condizioni economiche e per la creazione di prospettive lavorative per il nostro popolo.

Meri_Lolini
Meri_Lolini

La fiducia che abbiamo si misura giornalmente con lo Spread e quando questo indice sale significa che questa viene meno e diventa necessario ridimensionare i nostri programmi e trovare dei meccanismi di mediazione per recuperare la fiducia.

La competenza e la conoscenza dei nostri governanti sono condizioni fondamentali per trovare soluzioni importanti per progettare un futuro imprenditoriale che garantisca il lavoro alle persone.

Sono troppi i lavoratori che hanno perso il lavoro in questo ultimo periodo e sono troppi i giovani che non riescono a trovare un’occupazione.

Abbiamo una necessità importante di persone competenti ai tavoli importanti, è questa la condizione necessaria e sufficiente per affrontare i problemi economici e finanziari sia nazionali che europei.

Simon Bignicourt diceva che: ”Lo studio è il padre della competenza”

Bisogna avere una presenza competente e ben erudita per poter essere in grado di fare scelte che comportano delle conseguenze per milioni di persone che chiedono solo di poter condurre un’esistenza dignitosa lavorando e costruendo un futuro per loro e per i loro figli.

Gaston Courtois si pronunciò con queste parole: ”La competenza professionale non è soltanto una condizione di prestigio, ma anche una questione di onestà.”

Essere onesti significa aver il coraggio di ammettere di non conoscere un tema o non saper affrontare una questione, insomma aver il rispetto per gli altri, facendo un passo indietro.

Non è possibile sentir dire che tutto questo che stiamo vivendo è una colpa che viene da lontano, oppure che è dovuto ad altre funzioni o istituzioni. E’ giunto il momento di rimboccarsi le maniche e mettere le mani nella pasta e se questa condizione di assumersi le responsabilità di competenza non è possibile è assolutamente necessario essere leali ed onesti.

Qui mi preme citare il pensiero di Albert Eistein che diceva:”Chi attribuisce alla crisi i propri fallimenti e disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi è l’incompetenza.”

E’ necessario riflettere, è necessario essere all’altezza di risolvere ed è sempre più necessario progettare un futuro garantito per i nostri giovani.

Sono stati fatti grandi errori nel passato dai governi e governanti precedenti ?

Siamo in grado di correggerli e ridisegnare un progetto per il futuro?

Siamo in grado di non mettere a rischio i risparmi della nostra gente?

E’ arrivato il  momento di capire se siamo in grado di rispondere con azioni mirate e ben ponderate a questi interrogativi e portare questo paese fuori da queste situazioni pericolose. “Se i leaders non sono in grado di rompere con il passato, di abbandonare le logiche di ieri, non saranno in grado di creare il domani.” Peter Ferdinand Drucker.

Con questo pensiero termino questa mia riflessione sull’importanza della competenza per poter entrare in temi diversi e la sua necessità per la risoluzione delle varie problematiche che assillano l’economia sia nazionale che europea.