Un Pomeriggio in giallo

21 Febbraio 2017

di Isabella Grassilocandina evento

RASSEGNA DEDICATA AI ROMANZI GIALLI
IDEATA DA GIOVANNI BERTANI
Autore di “Il Grisbì” (Forme Libere Editore -2015)

Il 2017 vede la rassegna “Un pomeriggio in giallo” riprendere in una nuova location: la libreria Mondolibri (Mondadori Point) di Parma.
La rassegna intende avere una cadenza mensile ed è interamente dedicata al genere giallo o noir.
In passato Giovanni Bertani, alias Bobby Lago dal nome del suo personaggio aveva presentato Michela Gecele e la sua Ada Hartmann (Forme Libere Editore), Mariel Sandrolini e il suo commissario Marra (Golem Edizioni), Alessandro Prandini con il Commissario Scozia (0111 Editore), Andrea Monticone ed il suo Capitano Sodano (Golem Edizioni), Gero Giardina con il Commissario Burgio (Falvision Editore), Annanmaria Sdraffa e il dottor Sivori (0111 Editore), e dopo aver inaugurato a gennaio con questa nuova libreria con una presentazione del suo Il Grisbì, siamo giunti all’evento:
Gaia incontra Bobby Lago
APPUNTAMENTO DI FEBBRAIO
24 Febbraio 2017 ore 17:30
Libreria Mondolibri – Mondadori Point
B.go Regale 1 – Parma
Giovanni Bertani presenterà tramite il suo Bobby Lago
Ilaria Gaspari e la sua Gaia
ed il romanzo  “Etica dell’acquario”, (Voland – 2015).

Gaia è bella, egocentrica ed infelice. Un giorno di novembre torna nella cittàlibrino in cui ha studiato dopo un’assenza di dieci anni. A Pisa niente sembra cambiato, invece è cambiato tutto. Gaia ritrova gli amici di una volta ed il suo amore dei tempi dell’università; ma a dividerli ci sono, ora, gli anni passati lontani e la morte di una compagna di studi, Virginia, avvenuta in circostanze oscure. L’inchiesta sul misterioso suicidio si snoda fra le vie della città e i colleghi della Scuola Normale, fra ricordi sepolti e ossessioni che vengono alla luce.”
Romanzo di formazione, dove i protagonisti sono tutti studenti della  Scuola Normale di Pisa.
Gaia torna dopo dieci anni con i suoi amici, e la scuola è in ristrutturazione. Esplora con gli amici di allora quelle che erano state le loro stanze, ma per farlo deve ricordare come era.
Gaia soffre a causa di Virginia, soffre di solitudine e di melanconia, di antichi amori e rancori.
Il racconto va avanti in un gioco continuo di alternanza fra passato e presente, fra momenti di gioia e dolore, e Gaia quindi vive il presente attraverso il passato.
…“Perché la fatica della vita dell’acquario…
Virginia è morta, e loro si sono ritrovati proprio a causa della sua morte, Gaia e Marcello.
Ma lei è lì, e ogni volta che viene nominata il lettore che fino a poche parole prima era avvolto da un ambiente cameratesco, viene prepotentemente riportato alla dura realtà: c’è un cadavere, un indagine e così il romanzo rivela il suo lato noir.
Ci sono anche Cecilia e Leo a catapultarla nuovamente nel passato, a farle vivere un nuovo presente con Marcello,  a ricordarle che loro, diversamente da lei hanno fatto dello studio la loro professione.

Se questa è Gaia, due parole merita anche Ilaria, la scrittrice, che in un’intervista che le ho dedicato si è definita: vagabonda, distratta ed osservatrice.
Difficile conciliare in un’unica persona queste caratteristiche, ma per scoprirlo non vi resta che venire ad ascoltarla nell’incontro durante il quale Bobby Lago ci presenterà la sua Gaia.

La presentazione sarà allietata da letture tratte dal romanzo che io avrò l’onore di interpretare.
Venite quindi a conoscere Giovanni Bertani e Ilaria Gaspari, i loro romanzi ed i loro personaggi, e continuate a seguire la rassegna “Un pomeriggio in giallo”.

https://www.facebook.com/events/187216331760928/