Un bel progresso!

di Meri Lolini
“In questa settimana è stata istituita in Senato la Commissione monocamerale di controllo per combattere razzismo, antisemitismo e ogni forma di istigazione all’odio.

Una commissione fortemente voluta da Liliana Segre: la mozione n. 136, prima fimataria la senatrice a vita Liliana Segre, è stata approvata senza i voti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia che si sono astenuti (151 sì, 98 astensioni, nessun no).

Questo è quello che è stato scritto e detto dagli organi di stampa.

Meri Lolini
Meri Lolini

E’un traguardo importante per la nostra società ed è un minuscolo punto segnato nell’insieme umanità. In virtù di forme diverse di razzismo e di odio sono state combattute le aspre guerre e di questo non dobbiamo dimenticare il sangue versato e le tante violenze, che sono state fatte in nome dell’antisemitismo nei tanti campi di concentramento.

Sono state perseguitate milioni di persone per motivi razziali e armati i popoli per combattere i fantasmi dei colori della pelle e delle tante religioni. Con questo primo passo normativo si segna un nastro di partenza, per ribadire che siamo tutti uguali e liberi di credo sia politico che religioso oltre il colore della pelle.

Nella storia dell’umanità per espandere confini geografici con l’intenzione del possesso e del dominio, sono state utilizzate correnti di pensiero basate su ideali razzisti ed antisemiti. In questo mondo abbiamo bisogno di concetti importanti e fermi, affinchè l’umanità non sia strumentalizzata e si metta in lotta con l’altro solo per il colore della pelle o per ideali sia politici che religiosi.

Non diventiamo strumenti nelle mani e nelle menti dei pochi, per assecondare certe idee spudorate e contrarie ad uno sviluppo armonico delle civiltà del pianeta. Qui vorrei, citare il pensiero di Rita Levi Montalcini, che dice: ”Per me quello che conta, in una persona, non è che sia ebrea o cattolica, ma che sia degna di rispetto. E sono convinta che non esistano le razze, ma i razzisti.”

Sono pienamente d’accordo per fissare certi punti, perchè significa degnare di rispetto l’essere umano e dare a tutti la libertà di espressione e la possibilità del confronto sia ideologico che religioso, affinchè la nostra umanità ne esca arricchita e più forte per combattere il razzismo e tutte le forme di dittature, che abbiamo conosciuto anche nella nostra Europa.

Primo Levi si esprime così: “Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi. La peste si è spenta, ma l’infezione serpeggia.”

Sono convinta, che l’antibiotico che dobbiamo usare,per combattere questa infezione è senza nessun dubbio il principio attivo della DEMOCRAZIA ,da prendere con un dosaggio sostenuto e quotidiano. Solo così metteremo al bando e non ci faremo confondere da ideali razzisti e di odio, che mettono a repentaglio la sicurezza ogni giorno delle nostre famiglie. E’ necessario aiutare i più deboli e trovare le condizioni opportune per la loro vita indipendente e costruire una società senza barriere, per lo sviluppo e la crescita di una comunità evoluta nei diritti e nei doveri, che saranno tutelati dai valori della democrazia.

Ecco che cosa pensava Ugo Foscolo: ”L’odio è la catena più grave insieme e più abbietta, con la quale l’uomo possa legarsi all’uomo.”

Grazie, alla Senatrice Liliana Segre per la sua testimonianza e per il suo impegno attuale, che ha permesso l’istituzione di questa commissione a salvaguardia dei valori importanti, sui quali deve basarsi ogni rapporto tra le persone e la messa al bando del razzismo, dell’antisemitismo e del palesarsi di episodi di odio nelle nostre comunità. Questo è un custodire il bene prezioso della storia e regalare alle nuove generazioni un modello comportamentale molto nobile e l’unico degno di creare un progresso dignitoso per tutti noi.