Tulipani

13 Marzo 2018

di Marco Tosarello

In arrivo nella nostre sale il film del regista Mike Van Diem

“Tulipani”, prossima anteprima con il produttore Claudio Bucci

C’è grande attesa per l’anteprima del Film “Tulips” del regista premio Oscar Mike Van Diem, alla presenza del produttore cinematografico Claudio Bucci (Stemo Production) e Tiziana Zampieri.

La pellicola co-prodotta da Olanda (Fatt productions), Italia (Draka Production, Stemo Productions) e Canada (Dan Carmody Productions), è stato girato quasi interamente in Puglia ed è sempre pugliese la co-produzione italiana capofila: la Draka Production di Corrado Azzollini.

Il film “Tulips”, scritto dallo stesso regista Mike Van Diem e da Peter van Vijk è una storia ricca di passioni, emozioni, paure, colpi di scena, dove la tragedia  incrocia l’ironismo: un viaggio nell’Italia meridionale degli anni ’50 e ’80 dove la ricerca e la riscoperta delle proprie origini fa riconciliare con il proprio passato ma anche liberare il potere della vendetta.

La protagonista Anna arriva in Italia da Montreal con lo scopo di riportare a casa le ceneri della sua mamma scomparsa, originaria di quella terra. Ma questo suo arrivo in paese le farà scoprire delle verità sconvolgenti e a volte anche bizzarre riguardanti il passato della sua famiglia: l’identità dei suoi genitori e come in passato abbiano dovuto combattere la mafia locale proprio su un campo di tulipani.

Nel cast attori dello spessore e del prestigio di Ksenia Solo, Gijs Naber, Lidia Vitale, Giancarlo Giannini, Anneke Sluiters, Michele Venitucci, Giorgio Pasotti, Donatella Finocchiaro, Totò Onnis, Gianni Pezzolla.

Le attività cinematografiche sono riconosciute di rilevante interesse generale, anche in considerazione della loro importanza economica e industriale. Una visione della cultura come valore aggiunto, in grado di creare lavoro e attrarre investimenti, non solo turisti.

Un messaggio importante e significativo per stimolare e incoraggiare il valore del lavoro nell’espressione artistica e consolidare l’impegno che c’è dietro la produzione di ogni film. Per far amare questa industria fondamentale che sa produrre sogni e passioni che ci portano lontano.

Il cinema come strumento di conoscenza della realtà sociale, come strumento d’indagine sulla realtà, di testimonianza sociale, di documentazione storica, in grado di affrontare e veicolare temi di grande significato e valore dal punto di vista etico e morale, facendosi portatore di storie che attraversano tutto lo spettro dei generi, degli stili e delle emozioni.