TRAMANDA dalla tessitura alla FIBER ART: Percorsi artistici nella Città del tessile

13 Maggio 2017

Chieri (Torino), dal 13 maggio al 18 giugno 2017
http://www.comune.chieri.to.it/eventi/tramanda

Tramanda è la rassegna tributo alla forte e storica identità tessile della Città di Chieri, che la vedrà dal 13 maggio al 18 giugno protagonista di un carnet di appuntamenti per narrare ai visitatori la tradizione tessile chierese e la sua evoluzione artistica approdata alla Fiber Art, linguaggio dell’arte contemporanea internazionale. Attraverso mostre, concerti, performance di street art sarà data vita a percorsi artistici in cui il filo conduttore è il medium tessile.

Quando si parla di Fiber Art si parla della Collezione Civica Trame d’Autore, progetto istituzionale che prende vita nel 1998 nell’ambito delle omonime Biennali, organizzate su idea dell’artista olandese Martha Nieuwenhuijs, a cui viene dedicata una mostra nell’ambito di Tramanda, e che oggi conta quasi 200 opere di caratura internazionale.

Una collezione che continua ad essere arricchita con le opere dello Young Fiber Contest, concorso internazionale di Fiber Art giunto alla sua seconda edizione, patrocinato da Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, destinato ai giovani Fiber Artists under 35  che nel loro percorso poetico e formale esprimono lo spirito della filosofia Fiber.
Competizione resa possibile grazie al sostegno finanziario per il premio del valore di 3.000 euro da parte di Giancarlo Sponga, nel suo impegno dedicato alla moglie Marialuisa, una delle più significative esponenti della corrente artistica e autrice di numerose opere della Collezione Civica, per dare continuità e innovazione  all’affascinante e colto linguaggio della Fiber Art.

“Questa seconda edizione dello YFC – come scrive in catalogo l’ Assessora alla Cultura Giulia Anfossi – è l’evoluzione del percorso nato l’anno scorso con la chiara volontà di lasciare il segno e continuare nel tempo, grazie anche a Tramanda, evento di più ampio respiro che gli è stato cucito intorno. È un percorso che oggi cerca di legare tutta la città, riportando alla luce la sua forte tradizione tessile, come un percorso emozionale prima ancora che spaziale.”

TRAMANDA METTE IN MOSTRA LA FIBER ART IN TRE SEDI
Imbiancheria del Vajro | Palazzo Opesso | Biblioteca Civica

INAUGURAZIONE Sabato 13 Maggio
Imbiancheria del Vajro e Palazzo Opesso
APERTURA Lunedì 15 Maggio
Biblioteca Civica

ORE 16 del 13 maggio
Mostra e Premiazione
YOUNG FIBER CONTEST 2017- DIALOGHI URBANI
Marialuisa Sponga Award – Città di Chieri
Imbiancheria del Vajro, Via Imbiancheria 12, Chieri – fino al 18 giugno

Vernissage performativo
Trasposizione in Musica, ideata e creata dal Maestro Andrea Damiano Cotti,  dell’opera “Tensione e Scomposizione” dell’artista in concorso Eugenio Perner.
Esibizione dell’Orchestra Musica Manens

Con due primi premi ex aequo, rispettivamente assegnati all’artista italiana Battistina Casula e all’artista turca Seher Önemli, la 2^ edizione di Young Fiber Contest  “Dialoghi Urbani”, Marialuisa Sponga Award – Città di Chieri, ritorna proponendo una nuova pagina di lettura sulle sperimentazioni tessili nell’arte contemporanea giovane.
Opere nelle quali affiorano gli elementi fondanti della Fiber Art  che intreccia  culture, storie delle civiltà, conoscenze antiche ed eccellenze odierne, contenuti profondi e libertà da barriere geografiche e mentali.

I risultati del concorso e alcune nuove acquisizioni della Collezione Trame d’Autore sono ospitate all’Imbiancheria del Vajro, suggestivo spazio di archeologia industriale di Chieri. Attraverso un percorso di oltre 30 opere di multiforme tipologia si sviluppa la Mostra, che raccoglie in tre sezioni i risultati del contest e si snoda in tre isole tematiche dedicate alla presentazione di nuove acquisizioni di Maestri già presenti in raccolta. Nell’insieme un viaggio tra installazioni, unwearable art (abiti scultura non indossabili), opere di shared Art (artisti che lavorano sulla stessa opera), sculture tessili, realizzate con materiali spazianti dai tessuti al ferro, per arrivare alle tecniche miste con interventi al telaio oppure off loom (non al telaio).

SPAZIO Contest
Le opere delle due vincitrici. Dal catalogo…
Battistina Casula nella sua opera racconta il legame e l’amore con la propria terra, la Sardegna, un dialogo entro il quale lascia scorrere la sintonia con il mondo scegliendo di utilizzare per la sua scultura tessile  il filo bianco di cotone donatogli da Abbas Pishbin prima della sua scomparsa, per cucire e riparare i tappeti che raccontavano l’Iran. Grande uomo di dialogo e di pace, con il filo tramandatole Battistina riassesta, ricuce e riunisce idealmente luoghi e rapporti umani.

Seher Önemli, con un’installazione composta da 4 pannelli tessuti a telaio sui quali ha riprodotto i loghi dei social media, evidenzia il desiderio innato nell’umanità di comunicare con simboli e linguaggi universali. L’immagine degli strumenti che mettono  in contatto persone di tutti i continenti, trovano perciò forma nella sua opera grazie all’antico gesto tessile che si imprime con scritture odierne e sensazioni arcaiche, tracciando ponti tra passato e presente alla ricerca di alfabeti senza tempo.

Sintonizzate sull’interpretazione dei Dialoghi Urbani, accanto alle vincitrici, sempre all’Imbiancheria del Vajro, trovano ampie letture le opere della Top Twelve Selection, lavori di altissimo livello che ancora una volta confermano una nuova generazione artistica di rilevante cifra qualitativa.

Valentina Aceto, Jenifher Barbuto, Anna Bassi, Salvatore Alessio Cardenia, Barbara Cardella, Luigi Leto, Cristina Mariani, Florian Andrea Müller, Gabriele Nicola, Eugenio Perner, Francesca Santoro, Gaia Lucrezia Zaffarano.

L’apprezzabile impegno emerso in ulteriori opere candidate in concorso è la motivazione dell’area Open, che accoglie 9 artisti con altrettante opere di diversissima natura. Nel loro insieme dilatano punti di vista e scandagliano, con multiformi approcci, riflessioni non solo intorno alle architetture ma anche a mondi interiori di persone immerse nella quotidianità metropolitana.

Nausica Barletta, Eloisa Benna, Sara Berola, Ilaria Facchi, Zuang Hao, Giorgia Lo Faso e Marco Vacchetta, Gloria Nati, Marzia Pulghé, Sara Zaghetto.

SPAZIO MasterSpace
La mostra presenta tre camei dedicati alle nuove acquisizione di opere di Maestri della Collezione Trame d’Autore.

Di Sergio Agosti (1933-2003), maestro delle carte preziose e dei libri d’artista, lirico anticipatore dell’utilizzo dei fili e delle cuciture nell’ambito di ricerche anche non espressamente tessili, entrano a far parte della raccolta chierese 5 nuove opere.

Di Lydia Predominato, rilevante protagonista della Fiber Art Italiana, sia come artista che come curatrice di eventi, si aggiungono in collezione un’installazione storica della sua carriera e una scultura tessile. La prima, intitolata Linguaggi in bianco e nero, è composta da 4 pezzi che esplorano le potenzialità espressive del binomio bianco e nero suggerite dal mezzo televisivo ai suoi esordi.; la seconda  una tessitura circolare come un mandala collegabile alle scritture dei libri d’artista.

Di Marialuisa Sponga (1942-2015), a cui è dedicato il concorso Young Fiber Contest, un nuovo nucleo di opere va ad aggiungersi al corpus già presente nella collezione. Raffinata protagonista della Fiber Art in tutto il mondo, di lei si annoverano ora anche la grande installazione museale Sentieri dell’infinito realizzata dopo un lungo soggiorno in Australia, un Libro d’Artista che rientra nel ciclo dedicato alla musica, e l’ arazzo non convenzionale Infinito bianco. A questo ciclo il percorso espositivo affianca  l’opera K-2004, un Kimono già in collezione civica chierese, ma di rientro  dall’esposizione di Trame d’Autore al National Wool Museum di Geelong, in Australia.

L’evento rientra nel progetto di valorizzazione del patrimonio artistico/culturale della città di Chieri, rappresentato dalla Collezione Civica Trame d’Autore, che raccoglie opere di artisti da tutto il mondo impegnati nel linguaggio della Fiber Art, oggi osservatorio e documentazione di studio sulla tematica dell’utilizzo del medium tessile nell’arte contemporanea. “Sviluppatasi negli Anni Sessanta soprattutto negli Stati Uniti e in Europa – spiega la direttrice del Premio e curatrice della Mostra, Silvana Nota –  la Fiber Art, non solo arte ma storia della civiltà umana, rappresenta uno degli affluenti più affascinanti e colti delle ricerche collegate alle post avanguardie e alle sperimentazioni di materiali inusuali nell’espressione poetico artistica, il cui filo ha continuato la sua corsa giungendo fino ad oggi con straordinaria freschezza e inaspettati innovativi esiti. Sempre più artisti utilizzano infatti materiali eterogenei tessendoli al telaio oppure off loom individuando concettualmente nella manualità una scelta teorica della loro comunicazione contenutistica. Una tendenza sfociata nelle recentissime Urban Knitting Art e Yarn Bombing a cui si ispira il tema Dialoghi Urbani del Contest.  Dilaganti e solari, questi movimenti artistici  mescolano  fiber artist, street artist ad altri artisti ancora di diverso accento, che insieme a gente di ogni età e ceto sociale colorano e “bombardano” pacificamente città e periferie con filati polimaterici al fine di ridisegnare volti nuovi di paesaggi e metropoli.”

In parallelo
ORE 18.30 del 13 maggio
Inaugurazione Mostra del Gruppo TraLicci
TRACCIATI URBANI
Palazzo Opesso, Via San Giorgio 3, Chieri – fino al 18 giugno

Nella suggestiva atmosfera dell’antico Palazzo Opesso, nel cuore del centro storico di Chieri, l’appuntamento è con la mostra Tracciati Urbani, un’esposizione in sintonia con la tematica del concorso proposta da TraLicci, gruppo di Fiber Art sul territorio grazie al quale l’esperienza tessile nell’arte ha messo radici a Chieri e creato un ampio humus di esperienze su innumerevoli fronti. Curata da Margherita Fergnachino e Caterina Fiore, la mostra presentata in questa edizione  è infatti la conferma del lungo e appassionato lavoro condotto negli anni dal gruppo grazie al quale confluiscono ora nel percorso espositivo lavori da tutta Italia. A questa si aggiunge una rappresentanza di opere provenienti da Épinal, in Francia, città gemella di Chieri con cui il gruppo Tralicci interagisce costantemente tanto da dar vita ad ulteriori iniziative e scambi.
L’itinerario a Palazzo Opesso propone un excursus sui vari stili interpretativi attraverso opere realizzate sia telaio che con tecniche miste per un totale di 26 artiste.

Tegi Canfari, Margherita Fergnachino, Caterina Fiore, Marisa Gandolfo, Monica Gillio, Carla Pedrali, Sophie Ancel, Francesca Bagnoli, Simonetta Battoia, Michel Brouard, Roberta Chioni, Nietta Condemi de Felice, Damss (D. Arnoldi e M. Sarzi Sartori), Anna Esposito, Daniela Evangelisti, Cristina Ghiglia, Maura Lusenti, Holy Mane, Maria Grazia Medda, Patrizia Panizzolo, Maria Piovano, Francine Prévot, Anna Carla Scanu, Antonia Sorsoli, Tiziana Tateo, Angela Valentini

LUNEDI’ 15 MAGGIO dalle ore 9
Mostra dedicata a Martha Nieuwenhuijs
Biblioteca Civica, Via Vittorio Emanuele II 1, Chieri – fino al 18 giugno

Sono ospitati alcuni esemplari di pubblicazioni specialistiche donate da Martha Nieuwenhuijs, artista di formazione internazionale a cui la Città di Chieri deve l’ideazione della Biennale di Fiber Art e la nascita della Collezione Trame d’Autore. Volumi e dispense, accanto a cataloghi, talvolta rari o addirittura introvabili. E’ inoltre esposta un’opera dell’artista, donata in questa occasione.

TRAMANDA prosegue sino al 18 giugno
con gli appuntamenti scaricabili da http://www.comune.chieri.to.it/eventi/tramanda

•    13 maggio ore 21 Concerto di Musica Classica in omaggio alla Fiber Art, Sala Conceria
•    14 maggio ore 10.30-12.30/15-18 | 15 maggio  ore 9-12.30/14-17 Orditi e Trame… effetto PACE. Esposizione lavori didattici, visita Museo, workshop per bambini, Museo del Tessile
•    dal 14 maggio al 18 giugno Il Ricamo Bandera. Esposizione, Ottica Rubini e Chieri People
•    dal 20 maggio a 30 giugno Collezione Leumann a Chieri. Esposizione storica collezione del Villaggio Leumann di Collegno, Pepe Arte Contemporanea presso Mondadori
•    dal 27 maggio al 18 giugno Sul filo dell’abito… Mostra abiti Collezione Ilda Bianciotto, Cappella Chiesa San Filippo
•    27 maggio ore 10 Le basi della Fiber Art. Presentazione del libro scritto dai due artisti e designer che si firmano DAMMS, Biblioteca Civica
•    28 maggio ore 10-18 Il percorso di Zara. Esposiz<ione di teli artistici di grande dimensione, Giardino della Consolata
•    Dal 2 giugno al 4 giugno La grande coperta…a Chieri. Installazione collettiva col contributo di artisti, fiber artist, maestri d’arte, Piazza Cavour 3
•    10 giugno L’arte lega la città. Evento di Art Knitting, Piazza Cavour.