Torta Barozzi

by Chef Gabry Leis, 08/06/2016
La torta modenese più famosa al mondo, ma la sua ricetta continua ad essere avvolta da un’affascinante alone di mistero che ha contribuito, insieme alla sua bontà inconfondibile, ad incunearne il mito.
La Torta Barozzi è la leccornia per cui tantissime persone raggiungono da tutta Italia la Pasticceria Gollini, in via Garibaldi, a Vignola.
Tantissimi hanno cercato di imitarne il sapore, dolce senza risultare stucchevole, con punte di moka che arrivano al palato insieme ad una sapiente miscela di cioccolato, arachidi, mandorle, uova, zucchero e, appunto, caffè decaffeinato.
Un insieme di ingredienti che non comprende la farina per questo prodotto artigianale, la cui durata massima di conservazione è di 40 giorni.
C’è un segreto. Un segreto, quello della Barozzi, che si tramanda da generazioni ed è celato nella proporzione degli ingredienti, nella successione delle fasi di lavorazione, nel tipo di cottura. «La Torta Barozzi nasce con amore, un componente fondamentale della ricetta segreta – spiegano le cugine Franca e Paola Gollini, discendenti di Eugenio senior, ideatore della Barozzi – il nostro bisnonno,Eugenio Gollini ha inventato questa Torta perché voleva realizzare qualcosa di importante per la nostra famiglia e per tutta Vignola.
13330313_1299020516779410_1475386374_n
INGREDIENTI 
1 pizzico sale
85 gr burro
270 gr cioccolato fondente
100 gr zucchero
4 uova grandi
1 bicchierino rum
120 gr mandorle spellate e tritate
In un pentolino sciogliere a bagno maria cioccolato e burro, e poi unire il fondo di caffè, e sempre con il fuoco acceso, mescolare bene.
In un contenitore sbattere con una frusta i tuorli e poi unire il rum. Amalgamare ed incorporare alle uova. Unire le mandorle con il cioccolato intiepidito.
In un contenitore montare a neve ferma gli albumi, con le fruste elettriche, e incorporare all’impasto, con movimenti circolari dal basso verso l’alto.
Riscaldare il forno a 180°.
Imburrare e infarinare una tortiera, quindi versare l’impasto e cuocere per 20 minuti circa.
Sfornare, facendo prima la prova dello stecchino, e far raffreddare.
Spolverare con zucchero a velo.
Accompagnate la torta con una crema al mascarpone, sentirete che delizia