Storia tragicomica dell’ultimo barcaro

PREMIO TEATRALE CITTA’ DI ORBASSANO V EDIZIONE 2017

Venerdì 12 maggio 2017- ORE 20.45

PRESENTA LA COMMEDIA:

STORIA TRAGICOMICA DELL’ULTIMO BARCARO

(liberamente ispirato a “I pirati della Plata. Storia di un barcàro” di Davide Stefanato e Xenia De Luigi)

Regia di Roberto Cuppone

con:  Gigi Mardegan,
scenografie di Stefano Merlo,
costumi  di Antonia Munaretti,
luci  Lupo Calabretto,
fonica e attrezzeria Alberto Adustini
registrazioni a cura Virtual Studio.

Trama:

Il Veneto ha più canali nell’entroterra che in laguna: quattrocento, che collegano Venezia con Treviso, Padova, Vicenza, fino a Milano, e che hanno portato giù nei secoli tronchi e maségni per i palazzi dogali, sùcaro e forménto per la povera gente. Il barcàro è stato il suo pony express: pirata nella fantasia e zingaro di fatto, sospinto dalla bava, tirato dai cavalànti, sempre avanti tirando a sangue la sèngia col petto. Tra la nebbia del Sile e il ghiaccio della laguna, tra un parto a bordo e il furto del motore, el can da burcio che no sbàja, l’incendio del Munaròn nel ‘44, strìghe e bisate, la sua eroicomica epopea finisce improvvisamente col boom degli anni Sessanta. Perché? Cosa ci stiamo perdendo? Cosa sta scorrendo via con l’acqua dei fiumi? Forse le parole antiche, capaci ancora di andare da sponda a sponda; forse l’idea di radici come scelta e non come destino.
“Veneti anfibi, che gavè desmentegà le baìxe: steve pure là, imagài so a restéra: tanto prima, o dopo, mi passo” (Veneti anfibi, che avete dimenticato le branchie, statevene pur là, immobili sull’argine: tanto, prima o dopo, ritorno).

La compagnia:

La compagnia IL SATIRO TEATRO è nata nel 1978. Sono 38 gli allestimenti prodotti: dal teatro classico (Molière, Goldoni, Machiavelli, Ruzante) al teatro contemporaneo (Carsana, Cuppone,  Mazzocato) passando spesso anche al cabaret. Oltre 1600 gli spettacoli messi in scena. Da una quindicina d’anni il regista e attore Gigi Mardegan si è concentrato sulla ricerca storica e culturale del territorio veneto passando poi alla realizzazione di specifici spettacoli teatrali sulla Prima Guerra Mondiale (MATO DE GUERA, LA LOCOMOTIVA) alla realtà contadina del secolo scorso (DIESE FRANCHI DE AQUA DE SPASEMO) e sugli ultimi barcari di fiume (IL BARCARO).

42 i Premi nazionali vinti (Festival di Pesaro, Maschera d’Oro di Vicenza, Sirmione, Macerata, Ponte nelle Alpi, Trieste, Verona…).

Nel 2011 rappresenta l’Italia (con altre 13 Nazioni) al Primo (e purtroppo ad oggi unico per le note vicende di guerra) Festival Internazionale di ERBIL in Iraq con il MATO DE GUERA.

E’ con grande orgoglio che li accogliamo per la prima volta nella nostro concorso/rassegna teatrale.
Teatro “Sandro Pertini” Via Molini (Mulini) nr. 1 Orbassano

30 euro per l’abbonamento – 20 euro under 25

8 euro il biglietto singolo – 6,50 il biglietto ridotto

Vi aspettiamo numerosi a questa iniziativa che non mancherà di stupirvi.

Potete prenotare telefonando dopo le 18:30 al 339/7332802 o scrivere a: apothema.teatrodanza@libero.it