Sogno e Speranza

14 Novembre 2017
di Meri Lolini

Abbiamo bisogno spesso sia di una buona dose di speranza, che della capacità di sognare, quando siamo a disagio per qualcosa che ci rende l’esistenza poco tranquilla e poco certo il nostro futuro. Per non cedere al pessimismo è necessario vedere oltre l’ostacolo e quindi sperare di superarlo o di raggiungere un obiettivo al quale teniamo molto. Iniziamo così a mettere in atto azioni per rimediare, a qualcosa che ci è capitato e ci impegniamo per uscire da questa situazione, che non ci piace affatto ed iniziamo ad immaginare come sarà dopo ed Aristotele ci dice che :
La speranza è un sogno ad occhi aperti.
Grazie alla speranza riusciamo a mettere in atto i passi per il compimento del nostro sogno, che può essere l’inizio di un lavoro, come la guarigione da una malattia oppure la crescita sana dei nostri figli e nipoti. Quante cose possiamo pensare di costruire con tanta buona volontà ed impegno.

Quindi progettare un sogno per migliorare la nostra realtà è cosa fattibile ed Antoine de Saint-Exupry ci propone questo suo aforisma che recita così:
Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà.

Quindi anche questo pensiero ci esorta ad impegnarci per raggiungere un obiettivo e renderci più fieri di noi stessi ed aumentando così la nostra autostima, che giova sia a noi, che alle persone che ci stanno vicine e con le quali condividiamo pezzi più o meno lunghi della nostra esistenza.

La nostra vita è farcita di molte prove alle quali ci dobbiamo sottoporre e la nostra riuscita dipende dalla nostra destrezza nell’affrontarle e nel superale.

La casualità con la quale sogniamo e la casualità con la quale viviamo la quotidianità della nostra vita sembra tirata fuori dal cilindro di un ‘illusionista.

Infatti non sappiamo mai, che cosa ci potrà accadere e con chi ci potremmo imbattere. Ci sono appuntamenti dati al buio e non sappiamo sia quando, sia il perché.

Mi piace citare questo pensiero che  dice:
La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.

Arthur Schopenahauer
Quindi il sogno deve essere una componente importante della vita e lo rende magico, la casualità che lo fa nascere.

La realizzazione dei nostri sogni è premiata dalla nostra capacità di agire e mettersi in gioco lavorando, perché diventino realtà.

Goethe recita in un suo pensiero :
Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L’audacia reca in se genialità, magia e forza. Comincia ora.
E’ un’esortazione all’agire anche in maniera audace e pronta, se vogliamo raggiungere un obiettivo o risolvere un problema.

Mettersi a pensare a tante possibili conseguenze negative delle nostre  azioni, può distrarci dall’agire e dall’impegno di realizzare il sogno a cui teniamo.

Quindi rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare.

Potremmo avere anche il timore di realizzare i nostri sogni, per possibili mutamenti della nostra vita ed allora forse non siamo troppo convinti e rischiamo di passare un po’ di tempo futuro nel rimpianto di non averlo fatto.

Per concludere questa passeggiata tra le sfaccettature del sogno e della speranza citerò il pensiero di Paolo Cohelo:
Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni.

Quindi un attimo prima di sognare dobbiamo interrogarci sul nostro coraggio di essere i protagonisti dei nostri sogni sul palcoscenico della nostra vita e solo dopo iniziare ad impegnarsi per realizzarli e sempre accompagnati dalla speranza, che tutto si realizzi al meglio per noi.