Salute e benessere passano attraverso la prevenzione

24 Ottobre 2017

di Marco Tosarello

La salute del cittadino non ha soltanto un peso sulla propria vita, ma ha inevitabilmente un impatto sociale anche per la spesa sanitaria che può essere contenuta attraverso la prevenzione e la diagnosi precoce con controlli periodici.
Un buon check-up, composto da esami di laboratorio, esami strumentali ed esami radiologici, uniti ad una corretta alimentazione, all’abolizione del fumo e del consumo di alcol e a una moderata attività fisica, sono sempre le regole d’oro per la salute e il benessere delle persone, al fine di individuare i fattori di rischio che possono provocare l’insorgere delle malattie e di conseguenza prevenire patologie metaboliche o cardiovascolari.

Fare prevenzione è il primo passo per garantirsi il diritto a quella salute intesa come benessere psicofisico completo, è quindi la prima forma di cura per noi stessi.

L’azione della prevenzione, pertanto, deve puntare a diffondere un’educazione che proponga uno stile di vita sano e corretto.
Proprio sul tema della salute la nostra attenzione sarà rivolta a progetti di prevenzione quali screening gratuiti che sono fondamentali perché possono salvare una vita, ma anche al potenziamento dei Punti di Primo Intervento.

Progettare il futuro della nostra società significa anche sostenere i giovani nel loro percorso di crescita, promuovendone la salute ed il benessere in un’ottica bio-psico-sociale, aumentando nei ragazzi la consapevolezza dei loro comportamenti, in un momento della vita in cui vi è maggiore propensione ad esporsi a rischi e vulnerabilità.