Raccolta differenziata

29 Marzo 2017

di Meri Lolini

La raccolta differenziata dei nostri rifiuti è lo strumento che dobbiamo utilizzare per raggiungere i due obiettivi di riciclo e di recupero per completare  il ciclo integrato dei rifiuti. Questa è regolamentata dal Testo Unico Ambientale ( d.lgs152/2006) e la definisce come : “la raccolta in cui un flusso di rifiuti è tenuto separato in base al tipo ed alla natura dei rifiuti al fine di facilitarne il trattamento specifico
Con la raccolta differenziata creiamo il presupposto per quel processo industriale che è il riciclaggio del rifiuto che consente di risparmiare preziose materie prime ed energia per la produzione di nuovi oggetti.
Se faremo con molta attenzione la separazione dei nostri rifiuti diminuiremo il quantitativo di rifiuti che andranno sia in discarica che ai termovalorizzatori.
I rifiuti vengono suddivisi in varie categorie:

Organico
Vetro
Plastica
Alluminio
Acciaio

La raccolta differenziata può essere organizzata in vari modi:
Raccolta stradale: con contenitori presenti sul marciapiede e questi sono diversi e destinati alle varie categorie suddette.
Raccolta porta a porta: che prevede il ritiro delle varie categorie di rifiuto da personale incaricato del servizio
Utilizzo di cassonetti privati: questo è metodo intermedio tra i primi elencati e prevede la presenza di cassonetti collocati in luoghi pubblici o di pertinenza condominiale ed è il cittadino a portare il rifiuto e si accede o con una chiave o con una tessera magnetica.

Raccolta multimateriale

La raccolta differenziata presuppone che in uno stesso contenitore o sacco vengano inseriti rifiuti omogenei (solo carta o solo plastica o solo vetro e così via).

Tuttavia, per comodità degli utenti, è possibile abbinare prodotti facilmente separabili a valle (raccolta multimateriale): per esempio, vetro, plastica e metallo.

E’ molto importante eseguire una buona raccolta differenziata per riciclare quantitativi maggiori di materiale e spendere sempre meno per produrne di nuovi ed inviare quantitativi sempre minori di rifiuti alle discariche.