Il primo festival “plastic free”

STUPINIGI SONIC PARK

Il primo festival “plastic free” mette alla prova il senso civico delle persone nei confronti del rispetto per l’ambiente

Esterno giorno.

Una bottiglia di plastica giace a terra abbandonata, di fianco al cassonetto per la raccolta differenziata.

Quante persone si chinerebbero a raccoglierla? Noi abbiamo lanciato la sfida…

Stupinigi Sonic Park, il festival sostenibile e attento alla salvaguardia dell’ambiente con l’utilizzo di materiali compostabili e l’azzeramento della produzione di rifiuti in plastica, ha voluto dare il proprio contributo per sensibilizzare il pubblico nei confronti del rispetto per l’ambiente attraverso un’iniziativa semplice, ma efficace.

Reverse Agency ha messo in campo il suo team di comunicazione, capitanato dal direttore creativo Christian Torelli, che ha deciso di mettere alla prova il senso civico delle persone attraverso un’attività di street marketing ripresa con telecamere nascoste.

Il video “Take a chance” racconta i comportamenti più diversi e inaspettati: chi ha dimostrato spontaneamente rispetto per l’ambiente cestinando la bottiglia è stato festeggiato con una “vip experience” in omaggio.

Il video è disponibile qui: https://www.youtube.com/watch?v=4q9PL3TEZK0&feature=youtu.be

Stupinigi Sonic Park, insieme a Bologna Sonic Park e Rock The Castle, è uno dei primi festival musicali italiani a bandire la plastica monouso: in tutte le aree sono allestite diverse isole ecologiche ed erogatori gratuiti di acqua microfiltrata che può essere prelevata dal bicchiere riutilizzabile brandizzato, per il quale è richiesta solo una cauzione di 2 euro.

All’ingresso del festival, inoltre, vengono distribuiti posaceneri portatili gratuiti, riutilizzabili, e, nell’ottica di un uso sempre minore di carta, quest’anno Stupinigi Sonic Park diventa cashless.

UFFICIO STAMPA

Reverse

Simona Savoldi – 339 6598721  simona@reverse.agency