Paratissima: un sogno che si avvera.

31 Ottobre 2016

Samantha Favaron

Un pezzettino di muro con il mio nome, i miei quadri appesi.

Piccole soddisfazioni.

Sarò a Paratissima per la prima volta, dopo 3 anni di tira e molla psicologici mi decido a esporre, i miei quadri, e me stessa, perché in quello che dipingo ci sono io.

Parlando con altri artisti ed amici mi dicono che è un problema comune, noi artisti siamo timidi, e no, non è giusto, perché dobbiamo metterci in mostra, esibire quel talento, l’animo artistico che prende forma su una tela.

Paratissima per me è un lancio, un lancio dell’animo artistico, che non si nasconde, seppur uno spazietto piccolo, pochi quadri, ma ci sono! paratissima-torino-2016-libertaearte-1024x576

Ci ho messo del tempo a decidermi, ma ora ci sono, ormai agli sgoccioli, questa rassegna con tantissimi artisti, che bello è stato ieri vedere tutti questi artisti allestire il proprio spazio, piccolo o grande che sia.

Bellissimo!
Ho sempre avuto una passione per i colori e la manualità, così ho deciso di studiare all’istituto d’arte, affascinata dall’idea di poter creare qualcosa di mio.

Architettura e arredamento, 5 anni intensi, belli, fatti si dalle materie classiche, ma anche dai laboratori, progettazione, disegni tecnici e non.
 Ma la grande svolta è arrivata dopo, mi sono trovata in un paese straniero per un po’, la lingua questa grande sconosciuta e molto tempo libero a disposizione: un giorno entro in un negozio e mi trovo tele e colori davanti, mi si è aperto un mondo.

Così ho iniziato a dipingere, per gioco… ho iniziato dipingendo cosa catturava il mio occhio.

Poi con il tempo non c’era solo il piacere e la passione, ma sulla tela uscivano le emozioni, quello che era dentro di  me…. E da cosa mi colpiva sono arrivata ad oggi.

L’anima.

Dipingo cosa sento, in ogni tela c’è un pezzetto di me, un pezzetto di vita.

Emozioni e colori, un pensiero che prende forma attraverso i colori e pennelli;  e perché no…. Anche le mani…

Che meraviglia affondare le dita nei colori, una tela bianca che si trasforma sotto le mie mani.

Dipingere è una magia, non esiste il tempo, lo spazio, il resto del mondo…. Solo io e il mio mondo.

Ed ora la magia è portare i miei quadri fuori nel mondo…

Non mi sento una grande artista, assolutamente, mi sento semplicemente io, che amo perdermi tra i colori ed è arrivato il momento di uscire  dal guscio ed esporre.

Evoluzioni… e chissà cosa verrà dopo.

I sogni sono tanti, i progetti anche…

Ora mi godo il mio piccolo muro di gloria..
Quindi: assolutamente siete tutti invitati a partecipare a questa meravigliosa mostra, a respirare quell’aria carica arte e passione.

Da mercoledì 2 a domenica 6 novembre.

La Strega dei Colori si trova in zona B12, sempre dritto fino in fondo sulla destra.

Mi raccomando  passate a trovarmi.

Salva