Pablo Picasso

25 Ottobre 2017

Il 25 Ottobre del  1881 nasce Pablo Picasso, oseremmo dire genio geniale caratterizzato da una inventiva straordinaria.

Scultore spagnolo di fama mondiale, considerato uno dei maestri della pittura del XX secolo.

Secondo il neuroscienziato olandese Michel Ferrari, all’origine dei quadri cubisti di Picasso ci sarebbe stata l’emicrania poiché i malati di aura visiva, una patologia di cui Picasso probabilmente soffriva,  portava a vedere volti tagliati in verticale e particolari del volto sproporzionati.

Si racconta che la prima parola pronunciata dal piccolo Pablo non sia stata la tradizionale “mamma”, ma “Piz!”, da “lapiz”, che significa matita.

E prima ancora di incominciare a parlare Pablo disegna.
Gli riesce talmente bene che, qualche anno dopo, il padre lo lascia collaborare ad alcuni suoi quadri, affidandogli, strano il caso, proprio la cura e la definizione dei particolari.
Il risultato sorprende tutti: il giovane Picasso rivela subito una precoce inclinazione per il disegno e la pittura.

Il padre favorisce le sue attitudini, sperando di trovare in lui la realizzazione delle sue ambizioni deluse.

Tuttavia, malgrado i contrasti il padre continua a rimanere un modello per lo scapigliato artista…e le tele, gli acquerelli, i disegni a carboncino e a matita che escono dalle sue mani sorprendono per il loro eclettismo.

Anche nella sua ultima dichiarazione che ci rimane di Picasso ci sorprende e ci stupisce: “Tutto ciò che ho fatto è solo il primo passo di un lungo cammino. Si tratta unicamente di un processo preliminare che dovrà svilupparsi molto più tardi. Le mie opere devono essere viste in relazione tra loro, tenendo sempre conto di ciò che ho fatto e di ciò che sto per fare”.