3 buone Abitudini per vivere Felici

di Elisa Scagnetti

La vita non ti sembra giusta? AFFRONTALA!

Pensa ai tuoi ultimi giorni, per cosa ti sei lamentato?
Cosa ti è sembrato così ingiusto nella tua vita da portarti anche a piangere?
Forse non hai avuto una reazione così forte, allora pensa al tuo ultimo reclamo…non ti viene in mente? Prova a chiedere alle persone che vivono o lavorano con te, sono abbastanza sicura che loro se lo ricorderanno!

Sapevi che diverse ricerche scientifiche (Stanford University e Eurodap per citare le prime che mi vengono in mente) hanno dimostrato che lamentarsi, o ascoltare qualcuno che si lamenta, per più di 30 minuti porta la nostra parte del cervello dedicata alle funzioni cognitive, cioè quella usata per risolvere i problemi, a perdere letteralmente dei neuroni, detto in parole semplici: diventiamo più stupidi!

Non ti voglio annoiare descrivendoti nel dettaglio come ciò avviene, potrai trovare online testi di persone sicuramente più titolate di me sull’argomento che ti spiegheranno in modo approfondito come funziona il nostro cervello quando sottoposto a contenuti considerati di basso livello.

Visto che sono una Life Trainer e mi occupo di crescita personale, voglio invece darti alcuni strumenti su come smettere di lamentarti e vivere una vita più sana e felice.

Nell’articolo di oggi e in quello della prossima settimana ti mostrerò 10 nuove abitudini da inserire nella tua routine per aiutarti a ritrovare la serenità di una vita senza lamentele.

Sorriso
Una delle buone abitudini

1. CONTROLLA CIO’ CHE PUOI CONTROLLARE: non mi stancherò mai di ripeterlo, accetta che la tua vita, o anche solo la tua giornata, non vada esattamente nel migliore dei modi. Può capitare che il treno arrivi in ritardo, che il tuo collega abbia un suo problema personale e questa mattina sia intrattabile, può piovere e non hai preso l’ombrello… accettare che non sempre vada tutto come vuoi è il primo passo per una vita più serena. Da oggi, quando qualcosa non va come hai programmato, non reagire d’istinto, fai un respiro profondo e accetta la situazione.
Ripensa alla frase di Charles Darwin: “Non sopravvive il più forte o il più intelligente, ma chi si adatta più velocemente al cambiamento”.

2. RICOMINCIA AD ASCOLTARTI: arriva un punto in cui lamentarsi diventa un’abitudine inconscia, non ci fai neanche più caso, lo fai in automatico. Questo capita quando non hai più la consapevolezza sui tuoi pensieri e sulle tue parole. Non aspettare che siano gli altri a farti notare la tua visione negativa su tutto, sposta la tua attenzione su di te: il tono di voce, la postura, la reazione delle persone intorno a te e soprattutto le cose che ti dici e che dici agli altri.

3. ASSUMITI LE TUE RESPONSABILITA’: accetta che, ogni tanto, le cose negative che ti accadono sono colpa tua! Cambiare è faticoso, molto faticoso, ma se non ti sforzi di modificare le cose che non vanno allora la tua vita continuerà a sembrarti ingiusta e continuerai a non essere felice. Se sei una persona che vede tutto in modo negativo forse farai fatica a realizzare che tu puoi cambiare le cose, devi sempre ricordarti che tu sei l’artefice del tuo destino e che, nonostante gli incidenti di percorso, la realizzazione dei tuoi sogni dipende interamente da te! Quando ti accorgi che ti stai lamentando chiediti: “Quanto sono responsabile di ciò che è accaduto?”

Scarica a questo link un regalo che ho creato per te, uno screensaver per il tuo desktop per aiutarti in questo cambiamento: http://i0.wp.com/www.elisascagnetti.com/wp-content/uploads/2016/04/NON-TI-LAMENTARE.jpg

Ci vediamo la settimana prossima con le ultime 7 nuove abitudini da inserire nella tua vita per smettere di lamentarti!