Mille e una notte

di Stefania Castino

A fine novembre i MaterDea si esibiranno nuovamente a Torino, terra che nel 2008 ha visto nascere la rock band da una scommessa dei due fondatori: Simon Papa (voce) e Marco Strega (chitarra), anche compositori dei brani.

Il nome MaterDea, ispirato proprio dal primo brano che hanno creato insieme, è immediatamente evocativo delle atmosfere da sogno esaltate nei testi.

Materdea
Materdea

La loro è una musica nuova ma antica, che sprigiona un’alchimia fuori dal comune, portando un messaggio forte e conducendo chi la ascolta in una dimensione surreale, avvolto dalle braccia della Grande Madre.

I gruppi che ne hanno maggiormente influenzato lo stile sono rock band del passato come Genesis, Black Sabbath, Led Zeppelin, Gentle Giant e Jethro Tull.

L’evento avrà il tratto che da sempre li contraddistingue, un mix esemplare tra sonorità metal/symphonic rock e tematiche della cultura celtica e pagana.

Le loro esibizioni non sono semplici concerti ma veri e propri spettacoli, che fanno leva su di un impatto visivo provocatorio ed accattivante, portando in scena personaggi mitologici e fantastici.

Un viaggio dei sensi, tra musica e magia, dove le parole chiave sono vita, natura, tradizione ed armonia.

Un’esperienza da ‘Mille e una notte’ che fa perdere la voglia di ritornare.

Non potrebbe essere diversamente quando si crea musica che viene direttamente dal cuore e che riassume tutto in un’unica parola: passione!

L’openrock vedrà la presenza di due giovani e grintosissime bands, che si stanno facendo strada nel panorama musicale italiano: ‘FedeJonLaba & the Electric Co.’ e ‘Rage of the Monkeys’.

La prima, nata a Torino nel 2017, propone un hard rock denso di chitarre, melodia ed una buona dose di ‘eighties’, spaziando dal rock più duro a quello più sporco di blues e mettendo in scena un vero e proprio spettacolo vecchia maniera.

La seconda, nata a Roma da pochissimi mesi, unisce invece sonorità nu-metal ad elementi progressisti (dje-nt), dando vita ad un genere moderno ed all’avanguardia. I testi toccano tematiche di una società moderna, purtroppo sempre più priva di valori fondamentali.

Lungo il percorso si potranno incontrare mangiafuoco, cartomanti, trampolieri, maghi e danzatrici. Non mancheranno birra e buon cibo, con il fantastico hamburger MaterDea, creato per l’occasione.

Piccoli oggetti preziosi, prodotti dalle mani di abili artigiani, una vasta gamma di oggettistica custom-rock e tattoo ed un’esposizione di libri esoterici completeranno l’incantevole cornice.

Le porte di questo mondo mistico si apriranno il 30 novembre dalle ore 19.30 presso il locale Spazio211 di via Cigna, Torino.

Volate anche voi sull’Isola che non c’è, per una lunga notte incantata, prima che l’alba vi risvegli!