L’Italia di Grand Hotel

Il sogno e la montagna

Al Museo Nazionale della Montagna fa capolinea una nuova mostra, questa volta è una piacevole passeggiata in maniera trasversale su quelle che sono degli autentici capolavori d’illustrazione.

Ci sarà la possibilità di vedere una carrellata di copertine che si ispirano alla montagna e alla sua straordinaria bellezza.

I fratelli Alceo e Domenico Del Duca, insieme a Matteo Macciò, lanciano il “Grand Hotel”, settimanale incentrato su storie d’amore, a un prezzo popolare, destinato al pubblico femminile.

Nel giugno del 1946 viene pubblicato il primo numero di Grand Hotel, al prezzo di 12 lire con sedici pagine ed è subito un gran successo fin dalle prime copie. E’ una rivista di intrattenimento e svago per un pubblico prettamente femminile, il taglio della rivista e lo stile si basano su un grosso utilizzo di immagini e di fotografie con il fotoromanzo che è il cuore della stessa, oltre alle interviste ai personaggi dello spettacolo. Tra i disegnatori di spicco che vi collaborano non possiamo dimenticare il bravissimo Walter Molino.

Prendono forma contenuti che trattano argomenti frivoli, leggeri e mondani di piacevole lettura, la tiratura arriva a toccare negli anni migliori il milione di copie, in cui vengono anche trattate notizie di attualità, cinema e fatti di cronaca rosa. Il fotoromanzo inizia a diventare così sempre più ricercato dal pubblico, per provare ad immedesimarsi e sognare attraverso queste storie d’amore su carta patinata.

Per tornare ai giorni nostri, la mostra curata da Silvio Saffirio raccoglie circa una settantina di copertine, con un’ampia selezione dove il soggetto è la montagna.

Contatti: 011 6604104 – posta@museomontagna.org
Prezzo: intero € 8,00; ridotto € 6,00; soci CAI € 5,00
Luogo: Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”
Da martedì a domenica 10.00-19.00
L’evento avrà termine il giorno 19/04/2015

Giacomo Costantino