La salute a scuola

di Giacomo Costantino

Oggi al liceo Sportivo Primo Levi di Torino parte un’iniziativa che ha un valore esemplare in quanto si realizza un’attività di prevenzione e controllo necessaria e atta ad affrontare in maniera intelligente il tema della salute a scuola.

Lo si fa introducendo un principio semplice: la salute va difesa e mantenuta e lo si può fare partendo dai controlli.

Questo progetto diventerà una buona pratica, non solamente dal sapore simbolico ma dal valore concreto. Lo sanno bene le famiglie e tutto il personale scolastico che si apprestano ad affrontare questa necessaria attività.

È un primo passo che punta a portare la prevenzione nelle scuole torinesi attraverso controlli gratuiti sui ragazzi.

Elettrocardiogramma, peso, altezza, pressione sanguigna, un modo per dare un valore ed una identità più profonda a quella che è la salute dei nostri ragazzi. salute

Coordinati dall’Ufficio Scolastico di Torino, ci saranno le infermiere neolaureate del Cottolengo e del San Luigi, che eseguiranno i controlli, l’Asl Torino 3 di Rivoli e la Città della Salute.

È una partenza o un punto di arrivo di un percorso culturale-sanitario?

È sicuramente una partenza che vuole trovare come punto d’arrivo la regola, ovvero il modo più adeguato per poter raggiungere l’Europa con i suoi alti standard di sicurezza in tema di prevenzione sulla salute.

In un tempo in cui la priorità è il benessere questo può essere sicuramente un modo per aumentare la serenità di tutte quelle persone preoccupate per questa richiesta di maggior sicurezza.

Un modo per dare le dovute priorità alle cose.