La robotica educativa

di Lucia Tremiti

LA ROBOTICA EDUCATIVA
Sempre più scuole utilizzano come nuova metodologia didattica la Robotica Educativa (R.E.), già a partire dall’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia, utilizzando le BeeBot,  le ProBot, WeDo, le Scrible Machine costruite con materiali di recupero e cimentandosi in attività di problem solving.
La Robotica Educativa  è una nuova metodologia didattica che utilizza i robot per stimolare la curiosità e l’uso della logica nei bambini e nei ragazzi.

robeto didattico a forma di ape
robeto didattico a forma di ape

La R.E sostituisce le lezioni tradizionali con problemi pratici e divertenti, utilizzando i robot i bambini imparano a risolvere piccoli problemi di difficoltà crescente mentre si divertono; l’apprendimento avviene per scoperta e problem solving, l’errore non è più un tabù ma uno stimolo per ricercare nuove soluzioni (imparare a imparare) e acquisire nuove competenze. Naturalmente attraverso l’utilizzo di robot imparano a programmare (coding) e soprattutto sviluppano il pensiero computazionale.
Tanti quindi i punti forza che si possono trovare poiché programmare le azioni di un robot richiede, per raggiungere l’obiettivo, di anticipare mentalmente l’azione, di selezionare la procedura appropriata e di aggiornare continuamente la procedura.

Potenzia memoria, attenzione, dominio visuo-spaziale, funzionamento esecutivo, conoscenza e utilizzo del metodo scientifico e del problem solving.
La robotica educativa va dunque oltre la stessa robotica, ed è percepita dai bambini come attività divertente se non addirittura come un gioco; facilita la socializzazione tra studenti, migliorando anche il rapporto e lo scambio tra i ragazzi e i docenti. È stata utilizzata nell’insegnamento delle discipline STEAM: Science, Technology, Engineering and Mathematics e ARTE intesa come creatività, comunicazione, riflessione.

I bambini hanno svolto molteplici attività: PERCORSI: classe, scuola, giardino, casa, paese, ambienti………; CONSOLIDAMENTO: numeri, tabelline, calcoli, parole, classificazioni; STORYTELLING: raccontare storie conosciute o inventate; DISEGNARE: poligoni o figure; RIPRODURRE: scritte o disegni. Una delle maggiori esperte di Robotica Educativa nazionali è la professoressa Paola Filippeschi dell’Istituto Comprensivo Iris Origo di Montepulciano a lei si devono la formazione, la progettazione e l’organizzazione di queste attività in molte scuole.