La lettura, vera fonte di sapienza.

di Francesco Ciccio Lisa

4 Luglio 2016

A ognuno di noi piacerebbe sapere tanto, alcuni hanno persino la presunzione di voler sapere tutto, ma come dice un vecchio detto siciliano, “a vecchia avia cent’anni e ancora avia n’zignari” , sappiamo bene infatti, che nella vita non si finisce mai di imparare.

E allora dove sta il segreto per soddisfare la nostra fame di sapere? Non v’è dubbio che, l’unica fonte sana del sapere sta nella cultura, in ogni sua forma.

Ogni espressione della cultura, apprezzata e studiata con passione, ci dà preziosi insegnamenti che arricchiscono il nostro bagaglio personale.

Il contatto più semplice e diretto con essa, lo possiamo trovare con i libri, spesso trascurati e addirittura ignorati, soprattutto dai giovani.

Vi siete mai chiesti un libro cos’è?leggere-ai-bambini

Un libro, non è un groviglio di parole scritte a caso, una dopo l’altra, per riempire un numero di pagine bianche e per dare alle persone, un modo come un altro, di impiegare il proprio tempo libero. Un libro, qualsiasi libro, è un contenitore di sapere.

Leggere un libro è come appropriarsi del sapere dello scrittore, è saper cogliere i suoi sentimenti, le sue emozioni, le sue fragilità e le qualità,  è conoscere una nuova persona.

Anche il libro più brutto che possa esserci, diventa una ricchezza, in quanto, divulgatore di conoscenza. Molto del nostro sapere passa dai libri, quindi, innamoratevi della lettura, immergetevi in ogni piccola storia, come se la stesse vivendo sulla vostra pelle e vedrete che ne uscirete sempre più ricchi di sapere.

Leggere è cibo per la nostra mente, nutriamo la nostra crescita personale leggendo e sicuramente, dopo ogni libro letto, ci sentiremo più sapienti e più vivi.

Viva la lettura, viva la cultura!