La dipendenza da gioco d’azzardo.

17 Aprile 2018
Il gioco d’azzardo è un’attività a fine di lucro in cui c’é una posta in gioco e nella quale la vincita o la perdita sono prevalentemente legate al caso e scarsamente all’abilità.

La pratica occasionale o moderata di queste attività può avvenire senza che si  presentino problemi gravi mentre questi possono nascere quando, per una serie complessa e profonda di cause, il piacere del gioco diventa un impulso incontrollabile di cui non si può fare a meno, creando dunque una dipendenza.

Il fenomeno riguarda in larga misura gli adulti ma sempre più giovani ne sono coinvolti.
La legislazione italiana permette il gioco e le scommesse solo con l’autorizzazione dell’autorità pubblica e in generale il gioco d’azzardo non è consentito nei locali pubblici.
Con l’avvento di internet è andato sempre più prendendo piede il gioco d’azzardo online.

In questo caso le problematiche si complicano perché non solo viene meno la funzione socializzante del gioco ma la facilità di praticarlo dal proprio pc o dal proprio smartphone, senza limiti e in solitudine, rende più probabile la caduta in un atteggiamento compulsivo.

Così facendo la tendenza a chiudersi in un circolo vizioso, trascurando i rapporti sociali e familiari, diventa ancora più frequente.