IoLavoro, un’opportunità per tutti

I dati dei primi sette mesi del 2015 forniti dall’Inps ci consegnano un’Italia che, seppur a piccoli passi mostra segnali di ripresa, frutto della riforma messa in piedi dal Governo col suo Jobs Act.

Da gennaio a settembre, dalle rilevazioni statistiche fatte dall’Istat e dalle rilevazioni contrattuali pervenute all’Inps si sono registrati circa 280.000 contratti di lavoro a tempo indeterminato, con una stima del 35% in più rispetto al 2014. Tutto ciò però non basta e bisogna continuare su questo trend per riuscire a mettere fine alla parola crisi che in Europa e quindi anche in Italia si pronuncia ormai da troppi anni.

Per riuscire a collegare in modo diretto offerta e domanda di lavoro, in Piemonte, ormai da tempo è partita un’ottima iniziativa organizzata da Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Camera di Commercio di Torino, Ministero del Lavoro, Inps.

L’iniziativa si chiama IoLavoro e si ripete due volte l’anno. Dal giorno 21 al 23 ottobre, a Torino presso il Lingotto Fiere (dalle ore 10 alle 18), aziende e lavoratori potranno incontrarsi personalmente per proporre le proprie richieste di personale o le proprie candidature ad un profilo professionale in modo da ottimizzare al massimo e snellire tutte le procedure di selezione del personale.

IoLavoro è una splendida realtà del territorio Piemontese e, i numeri prodotti dalle varie edizioni fanno ben sperare anche per il futuro. Nella scorsa rassegna di marzo sono stati racconti circa 15.000 curricula con altrettanti colloqui effettuati ed il 30 % dei candidati sono risultati idonei per un’occupazione.

Iniziative del genere fanno solo bene ad un territorio come il Piemonte che oltre all’industria riesce ad essere competitivo anche nel settore agricolo, manifatturiero e negli ultimi anche nel settore turistico che produce un’immane attività di indotto.

IoLavoro rappresenta un’ottima opportunità ed è giusto coglierla al volo.

 

Francesco Pellino