Il basket in Piazza Arbarello

Nelle ultime due settimane milioni di italiani si sono avvicinati improvvisamente al basket.

Forse per la prima volta, forse solo perché era in scena la nazionale, forse solo per seguire la moda del momento, o semplicemente perché è uno degli sport più belli al mondo.

La nazionale di basket italiana era impegnata nel Campionato Europeo, e dopo aver emozionato gli appassionati con le magie di Belinelli, Gallinari & co ha dovuto dire addio ai sogni di gloria, eliminata dai giganti del basket lituani.

Il profumo del parquet, il rumore della retina restano ancora ben vivi, e si spera di ripetere le imprese per le prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Il basket è uno dei pochi sport che puoi “praticare” anche da casa. Arrotolare un foglio di carta per centrare il cestino della spazzatura è una pratica in uso comune a quasi tutti gli esseri viventi, ma spesso viene messo in secondo piano per la stragrande potenza dello sport nazionale che è, rimane e sarà per sempre il calcio.

Nonostante ciò si cerca in tutti i modi di avvicinare il pubblico ad un campo di basket, e per questa occasione il Comune di Torino ha portato proprio un campo di basket tra la gente.

Dal 19 settembre, infatti, nel cuore della città sabauda, precisamente nella centralissima Piazza Arbarello, sarà realizzato un campo di basket dove gli amanti della pallacanestro potranno finalmente esibirsi liberamente.

Un playground stile americano, dove verranno anche organizzati mini tornei per dare la possibilità a tutti di esibirsi dinanzi a vetrine di marchi firmati.

Si cerca insomma di avvicinare il cittadino al centro storico, non solo per il classico shopping, ma anche per attività sportive, sempre nell’ambito del programma delle attività di Torino Capitale Europea dello Sport 2015.

 

Francesco Pellino