Giornata mondiale contro il lavoro minorile

12 Giugno 2018

NO al lavoro minorile

SI all’istruzione di qualità!
Nelle più recenti stime mondiali, sono circa 120 milioni i minori tra i 5 e i 14 anni ad essere coinvolti nel lavoro minorile; il fenomeno colpisce ragazze e ragazzi nelle stesse proporzioni.

Fra le principali cause dell’immutabilità del lavoro minorile: la povertà e la questione di un lavoro dignitoso per gli adulti, e poi l’impossibilità di garantire a tutti i minori la frequenza scolastica fino all’età minima per l’ammissione all’impiego.

Queste giornate contro il lavoro minorile pongono l’accento sull’importanza dell’istruzione di qualità per lottare efficacemente contro il lavoro minorile.

Dobbiamo agire, agire e ancora agire tutti insieme con la comunità internazionale esaminando le ragioni per cui non sono stati raggiunti gli obiettivi di sviluppo relativi all’istruzione, e anche a stabilire nuovi obiettivi e nuove strategie.

L’istruzione obbligatoria deve essere gratuita, di qualità e per tutti i minori, almeno fino all’età minima per l’ammissione all’impiego.

Sono necessari sempre nuovi sforzi per garantire la coerenza e l’efficacia delle politiche nazionali sul lavoro minorile e politiche che garantiscano l’accesso a un’ istruzione di qualità con investimenti a favore degli insegnanti.