Giornata Mondiale del Cuore

29 Settembre 2017

Il 29 settembre è la Giornata Mondiale del Cuore.

Il tema sarà prevenzione fin dalla giovane età per le persone e per le istituzioni che “vogliono” investire sulla protezione della salute.

Le MCV non si manifestano in modo improvviso a volte solo nell’età adulta, ma molte di esse, come l’aterosclerosi che è alla base dell’infarto e dell’ictus per esempio, si sviluppano per fattori di rischio (come la cattiva alimentazione, la sedentarietà, il fumo, l’abuso di alcol) che agiscono in età molto precoci della vita, e si sviluppano in modo silente o apparentemente senza sintomi per lungo tempo nella vita di una persona.
Non solo le MCV, ma anche diabete, obesità, molti tumori, le malattie croniche respiratorie per esempio riconoscono quei fattori di rischio.

E sulla base di questo che si richiama la necessità della alleanza tra le istituzioni e la persone.

Là dove nasce la responsabilità dell’individuo e là dove si costruisce il profilo della salute della persona negli anni che seguono.

Si vuole concentrare l’attenzione della prevenzione sui ragazzi e sulle donne, non dimenticando che le malattie cardiovascolari sono ancora oggi la prima causa di morte nel mondo.
Corretti stili di vita, se adottati fin dalla giovane età, portano ad una riduzione, anche del 50%, di queste malattie, ed è per questo che una lotta efficace alle sofferenze e alla mortalità delle malattie cardiovascolari deve partire dai giovani e dalle donne.