Giornata internazionale per le vittime di tortura

26 Giugno 2018

Oggi è la Giornata Internazionale in favore delle Vittime della Tortura.

Si celebrò per la prima volta nel 1998.

La decisione di istituire questa giornata venne adottata dall’Assemblea Generale con Risoluzione del 12 dicembre 1997.

Tale ricorrenza è molto importante e sancisce che nessun individuo deve esser sottoposto a tortura, a trattamenti o a punizioni crudeli, inumani o degradanti.

L’eliminazione della tortura nel mondo ha costituito una delle maggiori sfide delle Nazioni Unite.

Oggi la Convenzione è stata ratificata da 105 Stati.

Gli Stati hanno convenuto di qualificare la tortura come un reato perseguibile.

Gli Stati Parti hanno l’obbligo di fare rapporto al Comitato contro la Tortura, quale organo istituito nel 1987 in virtù del Trattato, per monitorare l’attuazione delle disposizioni della Convenzione ed assistere gli Stati Parti nella loro applicazione.

Il Comitato è composto da 10 esperti, indipendenti, eletti dagli Stati Parti, che svolgono le loro funzioni a titolo personale.

Le Nazioni Unite hanno inoltre riconosciuto la necessità  di assicurare assistenza alle vittime delle torture.

A tal fine, nel 1981, l’Assemblea Generale istituì il Fondo delle Nazioni Unite per le Vittime della Tortura, finanziato con contributi volontari dei Governi.