Donazione di sangue

Le donazioni di sangue sono atti di volontariato gratuito che servono per salvare le vittime di incidenti, aiutare le persone sottoposte a interventi chirurgici e trapianti di organi, i malati oncologici, chi soffre di anemia cronica.

Per poter donare è necessario avere almeno 18 anni e pesare più di 50 Kg. Gli uomini possono donare il sangue in un anno al massimo per quattro volte, mentre le donne due.

L’intervallo minimo tra una donazione e l’altra è di 90 giorni.

donazione-sangue
donazione-sangue

Per poter donare è necessario essere in buona salute e seguire uno stile di vita privo di comportamenti a rischio.

Per i lavoratori è prevista una giornata di riposo retribuita dall’INPS.

Prima donazione

Il personale medico del centro trasfusionale verifica l’idoneità del donatore, durante una visita medica e un colloquio riservato.

Le domande sulle abitudini di vita (consumo eccessivo di alcolici, uso di stupefacenti, rapporti sessuali) hanno lo scopo di garantire la maggiore sicurezza trasfusionale possibile.

L’autoesclusione è doverosa nei seguenti casi:

quando si fa uso di droghe
quando si abusa di alcolici
quando si hanno rapporti sessuali a rischio IST – Infezioni Sessualmente Trasmesse
in caso di malattie.

Una volta accertata l’idoneità, è necessario firmare il consenso alla donazione.
Il mattino in cui si effettua il prelievo è opportuno essere a digiuno o aver fatto una colazione leggera.

A chi rivolgersi

Chi desidera diventare donatore, può informarsi presso le associazioni di donatori di sangue:

AVIS
CRI
FIDAS.

oppure rivolgersi ai Centri Trasfusionali della propria città.