Dalla parte opposta

9 Luglio 2018

Venerdì 29 Giugno al Chiostro di Sant’Antonio di Chieri in occasione di AREA-Festival internazionale dei beni comuni, si è tenuta la presentazione del romanzo “Dalla parte opposta” di Valerio Vigliaturo pubblicato a maggio 2018 da Augh!

Si tratta di un romanzo di formazione a sfondo autobiografico proiettato nel futuro con digressioni saggistiche e versi poetici attraverso una scrittura metatestuale:

“Dalla parte opposta” narra le vicende esistenziali di un uomo antipatico ai più, simpatico a pochi ma buoni. Un outsider, da sempre considerato divergente, alla ricerca di conferme, una meta e un senso, tra le alterne fortune delle sue vicende amorose, il suo essere incompreso, gli interessi per le nuove tecnologie, le religioni, ma anche le esperienze con le droghe e il sesso, attraverso una trasgressione consapevole.

Connesso con l’infinito, catapultato sulla terra come un “reporter onnisciente venuto dallo spazio” (Ferlinghetti), fatica a vivere secondo le regole dei mortali e attende di essere trasferito nella redazione stellare di un altro pianeta. La scoperta del progetto Global Future 2045 gli consente finalmente di cambiare vita, abbandonando il proprio corpo per smaterializzarsi in una macchina o in un robot. E solo l’incontro con una donna ideale potrà proiettarlo verso il romanticismo di una nuova esistenza.

Il romanzo è già stato presentato al Salone del Libro di Torino 2018 e al Festival Internazionale di Poesia “Parole Spalancate” di Genova.

Per altre info: http://www.aughedizioni.it/frecce/dalla-parte-opposta