Dalla citazione al libro? Ci pensa Instabook

28 Novembre 2016

di Sara Fabiani

Vi piace una citazione ma non sapete da che libro è tratta?

Con Instabook si può.
Questa, è un’applicazione Bookdiscovery che consente di trovare un libro basandosi su una frase.
L’idea nasce da tre giovani ingeneri italiani, Andrea Spostato, Ronny Meringolo e Angelo Ragusa.
Il funzionamento è semplice e veloce: una volta avviata l’applicazione si digita la frase e si avvia la ricerca.
Da lì, arriveranno i risultati del libro in questione.
L’interfaccia è semplice e di gusto, ci sono sinossi per ogni libro in modo da poter scoprire di cosa parla ed è possibile eventualmente comprare il libro con una scheda che porta all’acquisto oltre che la possibile condivisione sui principali social.maxresdefault
Instabook è disponibile gratuitamente su Google Play ed ha anche funzioni aggiuntive a pagamento come la ricerca vocale e la rimozione della pubblicità.
L’applicazione offre molteplici servizi come una classifica di libri aggiornata e le news in tema letterario o di poter salvare ricerche effettuate nei preferiti.
Ogni libro ha una scheda a sé con informazioni utili.
Instabook è ancora in continuo sviluppo, infatti attualmente, si basa sul motore di Google Libri che propone libri per pertinenza e non per popolarità.
Quindi potrebbe anche apparire, come primo risultato un titolo di un libro con le parole inserite della citazione e poi tutti gli altri.
Instabook è stata paragonato alla “Shazam” dei libri.
In un Paese in cui si legge sempre meno realizzare un’applicazione come questa potrebbe essere un buon motivo per riportare alla lettura.
Sul web e soprattutto sui social le citazioni sono spesso molto frequenti e non sempre si perde tempo a cercare l’autore della frase in questione.
Quindi potrebbe essere un’occasione per riscoprire il piacere per i libri partendo dai social.