Buoni propositi per il 2016

Il 2016 è iniziato… Quanti hanno già scritto la propria lista dei buoni propositi?

Complici le vacanze, qualcuno non avrà ancora messo nero su bianco i progetti e/o i desideri da realizzare in questo 2016.

E allora, forza… Prendi carta e penna e viaaaaa

IMPARA DAGLI ERRORI – La fine di un anno, così come il compleanno, segna il momento delle riflessioni interiori. Cosa è successo nei trascorsi 12 mesi? Scrivi sul tuo foglio le sfortune, le cose andate male, le delusioni. E poi, scrivi tanti post it quante le lezioni che hai imparato da queste situazioni. Tienili appiccicati in un luogo tu li possa vedere, ancora per qualche giorno. Per farli tuoi.

VIETATO RIMANDARE – Hai un desiderio? Il tuo momento è adesso: inizia a pianificare il tuo progetto, datti delle tempistiche, metti in atto tutto ciò che puoi affichè il tuo desiderio diventi Realtà.

PENSA AL CORPO – Lunghe ore alla scrivania non hanno ripercussioni negative solo su schiena e articolazioni, ma possono rendere difficile la concentrazione, aumentare i disturbi dell’umore, rendere inquieti e depressi. Che tipo di moto fai ogni giorno? Se le commissioni quotidiane costituiscono l’unica attività motoria, è tempo di cambiare qualcosa nella tua routine. Scegli uno sport in grado di suscitare il tuo entusiasmo, darà la carica al corpo e alla mente. 

ACCETTA LE DIFFICOLTÀ – Stare con il proprio dolore è un atto di coraggio: ascolta la sua voce e quando serve… piangi. Esprimere l’emozione alleggerisce l’anima. Riparti da qui: da come ti senti veramente.

LASCIA ANDARE – Liberati da ciò che non ti rappresenta. L’anno nuovo è il momento giusto per abbandonare ciò che non vuoi più. Lasciar andare è rigenerante e aiuta a ripartire senza pesi inutili che soffocano la voglia di vivere.

CERCA LE DISTRAZIONI – Desideri scoprire come migliorare la tua organizzazione quotidiana? Analizza la tua giornata, scopri gli ostacoli che reputi più difficili da superare, trova i momenti in cui ti distrai. Eliminare le distrazioni inutili ti permetterà di avere più momenti liberi: tempo per te, da dedicare a chi ami e a ciò che alimenta la tua passione.

PURIFICATI – Il foglietto con le cose brutte dell’anno? Accendi una piccola candela e brucialo: guarda la carta che si consuma sulla fiamma e immagina che il potere negativo di questi eventi si annulli nel fuoco. In molte culture i fuochi di fine anno servono a bruciare simbolicamente l’anno vecchio rinnovando l’energia.

Non prendiamolo come un dovere. Ma promettiamocelo. Una promessa è intima, un dovere genera aspettative, ansie e sensi di colpa.

Buon 2016!

 

Stefania Dibitonto