Brividi tra i libri un pomeriggio di paura

1 Novembre 2017

di Isabella Grassi
Evento letterario organizzato dalla Associazione Bolla e Fantasia e dal Blog Del Furore Di Avere Libri.
Presso
Sala Consigliare “Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa” del Comune di Buttigliera Alta,
Via Reano, 3

Sabato 4 Novembre   2017
dalle Ore 16:30 alle 18:30

Del Furore di Aver Libri, l’associazione culturale Bolla e Fantasia e il Comune di Buttigliera Alta organizzano un pomeriggio di paura tra i libri, dato che Halloween non è poi così lontano…

Ad Halloween, anche i libri fanno paura!

Naturalmente, solo quando non si passa la festa più paurosa dell’anno in compagnia di due scrittori di noir e thriller, due blogger, un blog di libri e un’associazione culturale.

“Parlando e giocando con un libro inquietante come Il confessore, di Jo Nesbo, streghe, vampiri, fantasmi e licantropi diventano solo l’occasione per un dolcetto o uno scherzetto.”

Presentano il libro:

Davide Pappalardo, autore di Buonasera (signorina), (Eclissi Editrice)
Giovanni Bertani, autore di Il grisbì (Forme Libere)
Loredana Gasparri, blogger Del Furore Di Aver Libri
Simona Coppero, fotografa e reporter Bolla e Fantasia

Due gli autori invitati: GIOVANNI BERTANI, e DAVIDE PAPPALARDO.

Così scrive di Bertani e della sua opera Il Grisbì, Forme Libere Editore, Simona Coppero, nel blog Del Furore di Aver Libri:
Le ultime righe della postfazione mi fanno partire dall’inizio di questo post: “Bobby Lago è.” Giusto, chi è Bobby Lago?

Protagonista principale, contrabbandiere uscito di prigione, che cerca di ricominciare una vita normale, ma priva di scintille, priva di significato apparente: bollette da pagare, assegno di mantenimento alla ex moglie, lavoro umile e semplice di barista, fino ad una mattina, quella mattina che lo porterà a sentirsi nuovamente vivo: così parte la storia.
Bobby Lago incontrerà vari personaggi, ma sono quelli femminili che più avranno rilevanza per lui e per la narrazione. Tre donne diverse tra loro che completeranno quello che Bobby Lago non racconta di sé. Ed è proprio questo aspetto che mi ha fatto pensare al libro su un piano diverso.
Un ex contrabbandiere viene etichettato dalla gente comune come un poco di buono solitamente, una persona ai margini della società, scaltro, senza regole, trafficone, qui invece vengono a galla tutte quelle piccole verità che costituiscono un essere umano: quindi, in fondo, è proprio una cattiva persona? Da cosa lo giudichiamo sempre se è nostro diritto giudicare?”

Ci sarà anche DAVIDE PAPPALARDO, autore di Buonasera (Signorina), (Eclissi Editrice).
Così su lefiammedipompei,it:
“Buonasera (signorina) è uno di quei libri che attrae fin dalla prima pagina. Un giallo ambientato nella Milano degli anni 70 con tante citazioni musicali e descrizioni che rendono possibile un viaggio immaginario verso il capoluogo lombardo. Protagonista indiscusso di tutta la vicenda è l’ex poliziotto Libero Russo, un investigatore privato con distintivo falso, revolver non denunciata, sguardo truce e modi schietti che vive da solo in compagnia del suo gatto. Un personaggio autoironico e allo stesso tempo riflessivo che accusato dell’uccisione del braccio destro del gangster Joe Le Maire si ritroverà coinvolto in indagini che lo porteranno ad immergersi nella malavita milanese fatta di smercio di droga, guerre tra night e sfruttamento della prostituzione. Scorrendo le pagine del libro, il lettore viene a conoscenza di tanti fatti e personaggi, tutti possibili colpevoli ma la bravura di Davide Pappalardo è stata proprio quella di portare il lettore verso strade senza uscita fino alla conclusione del libro quando verranno svelati tutti i misteri. Pagina dopo pagina scorrono piccoli indizi tanto che si pensa di aver capito, ma poi con un giro di boa viene rimesso tutto in discussione.”

Ma gli autori, intratterranno il pubblico non tanto e non solo parlando dei loro libri, ma analizzando “Il Confessore” di Jo Nesbo.
Non perdetevi dunque questo pomeriggio da brividi.

Salva