Ascoltare non significa sentire.

…Significa prestare attenzione.

Strumenti concreti per la Comunicazione Eccellente

 

Ecco le linee guida per massimizzare le abilità nell’ascolto, ridurre gli errori , ottenere la fiducia delle persone :

  • Non interrompere. ( ma ..ma…ma)
  • Fare domande. E poi stare in silenzio. Concentrati sulla risposta e non sui tuoi pensieri.
  • Ascolta senza pregiudizio.
  • Guarda negli occhi e manda dei segnali…ah, capisco, oh , per far capire all’altra persona che stai ascoltando.
  • Ascolta tutto prima di trarre conclusioni
  • Comprendi scopo, dettagli e conclusioni.
  • Ascolto attivo significa interpretare. Interpreta in silenzio e prendi appunti.
  • Ascolta anche cio’ che non viene detto. Cio’ che è implicito è talvolta più importante. Il tono è spesso rilevatore.
  • Non parlare a caso ! Pensa, pensa durante le pause.
  • Fai domande per accertarti di aver capito bene.
  • Fai domande per assicurarti che sia stato detto tutto.
  • Dimostra che stai ascoltando attraverso l’azione.
  • Pensa alle soluzioni e non ad aumentare i problemi.
  • Evita le distrazioni. Spegni il cellulare. Fai chiarezza e siedi vicino  a chi stai per ascoltare.

 

Come ascolti ???

Questa è sia una domanda che un enigma.

Il modo con cui si ascolta può’ fare la differenza.

I buoni propositi dell’ascolto sono :

  • Ascoltare allo scopo di capire
  • Ascoltare allo scopo di agire
  • Ascoltare allo scopo di imparare
  • Ascoltare allo scopo di provare piacere
  • Ascoltare allo scopo di ricordare

Sono le parole, il tuo umore, ed il rispetto che hai per quella persona che incidono sull’efficacia del tuo ascolto.

 

Roberta Caglio.