Aromaterapia

Negli ultimi tempi gli studi e ricerche riguardanti questo argomento si sono sviluppate tantissimo e i risultati cominciano ad arrivare.

Gli esperimenti con gli alambicchi fumanti e le ipotesi sono solo un lontanissimo ricordo.

Studi recenti  lavorano sull’impiego dell’aromaterapia stimolando sempre di più le sensazioni olfattive e aiutando tutte quelle persone che soffrono di disturbi depressioni lievi e di esaurimenti nervosi, oltre che per la regolazione dell’appetito.

I trattamenti curativi che mirano ad utilizzare queste applicazioni sulla percezione olfattiva, prendono il nome di osmoterapia, e nonostante siano ancora agli inizi, stanno suscitato notevole interesse, soprattutto per la possibilità di migliorare il tono dell’umore senza ricorrere alla somministrazione di psicofarmaci.

Ognuno di noi possiede percezioni olfattive diverse, che rievocano una moltitudine di ricordi nel tempo attraverso la memoria, sensazioni in grado di evocare emozioni piacevoli ma anche spiacevoli ove l’odore riporta la mente.

Proprio per via dei tantissimi odori, è impossibile trovare una fragranza evocativa unica, ma nonostante ciò esistono fragranze, molto particolari, come l’odore di brezza marina, come le fragranze legnose o quelle speziate che sono particolarmente ricche di proprietà e che nell’immaginazione collettiva sanno far rilassare la psiche umana oltre a determinare un vero stato distensivo, svolgendo un ruolo importantissimo nel processo di guarigione.

 

Giacomo Costantino