Alcool: NO grazie!

19 Aprile 2018

L’alcol è una sostanza legale, ma come le droghe ha un effetto psicoattivo: è in grado cioè di modificare il funzionamento del cervello e la sua assunzione protratta nel tempo induce dipendenza e assuefazione (per ottenere lo stesso effetto bisogna aumentare la dose).

whiskey and natural ice on old wooden table

Al contrario di quanto si ritiene comunemente, l’alcol non è nutriente e il suo abuso è tossico per l’organismo e le sue funzioni.
Se si vuole ridurre il proprio peso corporeo è necessario limitare il consumo di bevande alcoliche o smettere di bere, poiché l’alcol apporta sette chilocalorie per grammo, che sommate a quelle apportate dagli alimenti, possono contribuire a farci ingrassare.

L’assunzione di bevande alcoliche in quantità o modalità dannose può essere causa di varie patologie, traumi gravi, incidenti, turbe mentali e del comportamento.
Il rischio per la salute esiste comunque a qualunque livello di consumo e l’ubriachezza non è altro che un’intossicazione, che comporta perdita di coordinamento, riduzione della lucidità, diminuzione della memoria, rallentamento dei riflessi e ritardo della reazione a stimoli luminosi e sonori.
In alcuni casi si può avere perdita della coscienza, arrivando negli episodi più drammatici al coma etilico e alla morte.