A Torino nasce Camera, il Centro Italiano per la Fotografia

In Via delle Rosine 18, presso l’Isolato di Santa Pelagia, dove tra l’altro fu aperta la prima scuola pubblica del Regno d’Italia, è nata Camera, il Centro Italiano per la Fotografia.

Camera è una struttura dove si tratta la fotografia a 360° con dibattiti, workshop, mostre, dibattiti, e incontri che avranno il linguaggio della fotografia come argomento unico, capace di essere approfondito in modo trasversale, attraverso opere fotografiche nazionali ed internazionali.

Camera  è un progetto pensato per stimolare il confronto, suscitare domande e approfondire il racconto della realtà attraverso le immagini, dove verranno organizzate lezioni e corsi di approfondimento professionale, per tutti gli amanti dell’arte della fotografia.

Il progetto prevede inoltre tre grandi mostre permanenti durante l’anno solare con un contorno di mostre più sperimentali che faranno da cornice a tutte le attività in programma al Centro.

Il Centro è stato progettato dall’architetto Camerana ed è costituito da un lungo corridoio centrale con aule comunicanti ai lati, studiate dando particolare attenzione all’illuminazione e all’esposizione delle opere in mostra.

Le attività si svolgeranno in un padiglione nel cortile dell’ex scuola, dove tra l’altro non mancano un bookshop ed un bar caffetteria dove poter sostare durante le visite e le attività.

Il Centro ha l’intento di mettere a frutto le esperienze di altri centri simili operanti in Italia, per proiettare attraverso “l’educazione allo sguardo” l’Italia fuori dai propri confini nel campo della fotografia.

In un’epoca in cui tutti hanno in tasca un oggetto con cui fotografare qualcosa, un centro come Camera non può fare altro che migliorare e avvicinare le persone a questa splendida arte che è la fotografia.

 

Francesco Pellino